Consigli e soluzioni nutrizionali per il tuo Pet

Impariamo a leggere l’etichetta: cosa c’è nell’alimento?

Che ruolo hanno le immagini sulla confezione di un prodotto? Descrivono esattamente le materie prime che sono incluse nell’alimento? La comunicazione del pet food deve rispettare il criterio della trasparenza. Vediamo perché e come…

Impariamo a leggere l’etichetta: cosa c’è nell’alimento?

In base alla normativa europea vigente, con il termine etichettatura si intende la comunicazione che l’azienda che distribuisce il prodotto rivolge all’esterno e comprende tutte le informazioni relative all’alimento. L’etichettatura è lo strumento per rivolgersi ai diversi interlocutori: consumatori, partner commerciali, autorità… Per allegazioni si intendono invece tutte le dichiarazioni presenti sulla confezione o utilizzate nella comunicazione offpack, cioè al difuori del sacco (pubblicità, dépliant…). Le allegazioni devono essere scientificamente fondate tenendo conto dei dati scientifici a disposizione, ovvero devono essere: oggettive (supportate da dati certi e concreti), verificabili (la prova deve essere accessibile) e comprensibili (deve contenere messaggi chiari e non ingannevoli). Possiamo distinguere tra tre allegazioni:

> di contenuto: viene fatto riferimento alla presenza di un componente o al suo tenore di inclusione (con, ricco in…). Facciamo un esempio. Se sul sacco è presente l’immagine della carne di pollo all’interno del cartellino dovrà essere dichiarata la presenza di quella materia prima con la relativa percentuale di inclusione, non inferiore al 4%. L’immagine deve corrispondere esattamente alle caratteristiche della materia prima così come viene inclusa, ad esempio se viene rappresentata carne fresca di pollo dovrà essere usata questa materia prima per la formulazione del prodotto.

> descrizione: dettagliano uno specifico processo di produzione o fanno riferimento all’assenza di trattamenti o integrazioni che possono migliorare o esaltare la qualità nutrizionale del mangime. Anche in questo caso facciamo un esempio esplicativo: se viene detto che il prodotto è cotto al vapore ciò dovrà corrispondere all’effettivo procedimento utilizzato, appunto la cottura a vapore.

> funzionalità: possono evidenziare la funzione di una materia prima o di uno o più nutrienti inclusi in un alimento.

Post Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Via della Cooperazione, 16 - 45100 - Rovigo Tel. +39 0425.474645 r.a. / Fax +39 0425.474647 zoodiaco@zoodiaco.com